Italiano | English

COMUNICAZIONE IMPORTANTE: ENTRATA IN VIGORE NUOVI DECRETI E FUNZIONALITA' PORTALE

Si informa che dal 1 ottobre entrano in vigore anche nella nostra Regione i seguenti decreti:
- DECRETO 26 giugno 2015. Applicazione delle metodologie di calcolo delle prestazioni energetiche e definizione delle prescrizioni e dei requisiti minimi degli edifici.
- DECRETO 26 giugno 2015. Schemi e modalità di riferimento per la compilazione della relazione tecnica di progetto ai fini dell’applicazione delle prescrizioni e dei requisiti minimi di prestazione energetica negli edifici.
- DECRETO 26 giugno 2015. Adeguamento del decreto del Ministro dello sviluppo economico, 26 giugno 2009 - Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici.

attenzione.pngDomani, 1 ottobre, il portale per il ricevimento delle certificazioni APE e VEA sarà chiuso per manutenzioni in seguito all’entrata in vigore dei nuovi decreti. Quindi le pratiche che attualmente sono salvate sul nostro portale, devono essere depositate entro oggi. Successivamente sarà possibile inviare solo certificazioni conformi ai nuovi decreti 26 giugno 2015,

Poiché per gli edifici in corso di costruzione (richiesta di permesso a costruire prima del 1 ottobre 2015), c’è il dubbio se compilare il vecchio o il nuovo APE, abbiamo sentito stamattina il Ministero per lo Sviluppo Economico e ci hanno detto che l’orientamento è quello di compilare dal 1 ottobre solamente il nuovo APE. Se cambierà qualcosa, vi faremo subito sapere.

portale_web.jpgPer il momento resta attiva anche la modalità cartacea per la consegna degli APE alla Regione, ma è vivamente consigliato l’utilizzo del portale informatico appositamente predisposto.
Ricordiamo che comunque il decreto Linee Guida prevede nell’allegato 1 punto 7.1.5 che il certificatore debba trasmettere il certificato prima alla Regione, in forma di dichiarazione sostitutiva di atto notorio, e successivamente abbia quindici giorni di tempo per consegnarlo al richiedente, e che la sottoscrizione con firma digitale dell’APE abbia valenza di dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà.

Poiché inoltre il decreto stabilisce nell’allegato 1 punto 4.3 che, ai fini dell’effettuazione dei controlli della qualità dell’APE, gli strumenti di calcolo ed i software commerciali debbano poter generare, oltre all’APE, il tracciato informatico dei dati di input necessari per il calcolo della prestazione energetica dell’edificio e che sia obbligatorio almeno un sopralluogo, dal 1 ottobre agli attestati, sia in forma cartacea (in cd rom) che digitale (tramite portale), dovranno essere obbligatoriamente allegati i seguenti documenti:

  • Libretto di centrale o di impianto ai sensi dell’art.6 comma 3 del DM 26.06.2009 - in formato pdf – dimensione massima 2 Mb
  • Tracciato informatico dei dati di input del calcolo della prestazione energetica dell’edificio - formato .xml completo/esteso
  • Fotografia dell'immobile

VEA.pngPer quanto riguarda la VEA, i calcoli fanno riferimento ai vecchi limiti di legge, quindi, se non verrà aggiornata, per il momento non è tecnicamente compilabile. Siamo in attesa di un pronunciamento ufficiale da parte della Regione, ma nel frattempo, per evitare errori, il ricevimento delle certificazioni VEA sarà sospeso. Consigliamo a fine lavori di emettere comunque il certificato APE, in modo da essere conformi alla normativa nazionale.

Udine, 30 settembre 2015

   30 Settembre, 2015 - 11:31

» Newsletter

Tieniti aggiornato sulle nostre ultime novità!